Soluzioni infinite a problemi immaginari

L’unico Libro al mondo basato sul Sincronario Maya che ti fa scoprire te stesso giorno dopo giorno e per sempre

SOLUZIONI INFINITE A PROBLEMI IMMAGINARI
Tzolkin: il Sincronario Maya

L’ultimo Libro di Fulvio Carbone

Il Mistero è una porta: tu la Chiave

Finalmente ti ho trovato! Ti stavo cercando e, probabilmente anche tu mi cercavi.

E’ questo il motivo per cui le pagine di questo libro sono in gran parte bianche, è quello che mi avevi chiesto: uno spazio bianco da poter riempire.

Questa non è un’agenda perché non finisce tra un anno; è un libro, ma non troverà mai posto nella tua libreria perché ti accompagnerà ovunque tu vada; non è una guida perché a condurre sarai tu.

Tu deciderai dove andare; tu deciderai quanto addentrarti in ogni singola frase; tu sei il biglietto di andata: lascia aperto il ritorno.

Non è importante che io mi presenti perché l’unica persona veramente importante sei tu. Se veramente sei curioso di sapere chi sono, conosciti: “in lak’ech” (io sono un altro te).

Mentre tutto complotta affinché tu ti senta sempre più piccolo ed insignificante, ecco “Soluzioni Infinite a Problemi Immaginari”: un vestito, 260 vestiti, 260 occasioni speciali, 260 feste alle quali sei stato invitato; tu il festeggiato, tu l’ospite d’onore, tu l’attore protagonista.

Alza la testa e porta luce dove c’è ombra. Non sei un errore. Tutto il Creato è stato creato per farti ricordare chi sei, quindi quello che sei è parte di quel Creato che crea tutto per farti ricordare chi sei.

Il Mistero è una porta: tu la Chiave.

3 Motivi Per Prendere Ora il Tuo Sincronario

Maya vuol dire illusione

Maya vuole dire “illusione”. È un peccato soffrire nell’illusione. L’illusione di soffrire è sempre un’illusione. Uscire dall’illusione non è un peccato. Peccato che l’illusione la chiami realtà. Nella realtà nessuno può commettere un peccato e nessuno può soffrire. Soffrire nella realtà è un peccato.

Hunab Ku

Mentre tutto complotta affinché tu ti senta sempre più piccolo ed insignificante, ecco Hunab Ku: un vestito, 260 vestiti, 260 occasioni speciali, 260 feste alle quali sei stato invitato; tu il festeggiato, tu l’ospite d’onore, tu l’attore protagonista. Alza la testa e porta luce dove c’è ombra. Non sei un errore. Tutto il Creato è stato creato per farti ricordare chi sei, quindi quello che sei è parte di quel Creato che crea tutto per farti ricordare chi sei..

Luce e Ombra

Una mela, in una stanza oscura, è sempre una mela. Una mela, con la luce accesa, è sempre una mela. Se la vedrai è perché c’è luce, se non la vedrai è perché c’è ombra. Ogni Kin (giorno) serve per far sì che questa mela possa essere messa sempre più in luce.